METHANE

FCTSA:
VIRTUAL REALITY TRAINING PER LA FORMAZIONE

“In generale, per effettuare un Training sulla procedura del M.E.T.H.A.N.E., abbiamo bisogno di una Location, delle comparse e tantissima immaginazione da parte dei soccorritori. Tutto questo richiede quattro mesi di preparazione, con un alto rischio di annullare il tutto per cause maggiori”

È da questa difficoltà nel realizzare una singola sessione di formazione sulla procedura M.E.T.H.A.N.E. che nasce l’esigenza da parte dell’FCTSA di realizzare un Training in Realtà Virtuale.

Il nostro Virtual Training trasforma l’algoritmo M.E.T.H.A.N.E., solitamente una serie di informazioni trasmesse a voce da parte del soccorritore alla centrale, in azioni tangibili attraverso il proprio Joystick.
Ad esempio, per comunicare quale binario è stato colpito dall’incidente, basterà selezionare il Gadget relativo a questa azione, dopodiché puntare il proprio Joystick verso il Binario che si ritiene corretto.

Questa tipologia di meccanica, molto vicina ai canoni della Gamification, aiuta i soccorritori a memorizzare l’algoritmo molto più semplicemente grazie all’associazione tra l’azione compiuta in VR e il singolo step della procedura.

MACACO, onde evitare la ripetitività degli scenari. ha sviluppato un sistema che rende lo scenario dell’incidente personalizzabile e quindi procedurale. In questo modo, il soccorritore non ripete sempre le stesse azioni, ma deve fare i conti con dei pericoli sempre diversi.

Per rendere la formazione dei soccorritori costante e divertente è stata aggiunta una semplice classifica.
In base al punteggio ottenuto nelle varie sezioni, la classifica si aggiorna mettendo ai primi posti i migliori soccorritori. Grazie a questa meccanica, si sviluppa una sana competizione e un forte desiderio a dare il meglio di se.

cliente

RILASCIO

22 SETTEMBRE 2020

scenari procedurali

Il sistema creato dal nostro Team permette di avere a disposizione scenari sempre completamente diversi l’uno dall’altro.
Nel caso del Training per l’FCTSA, il sistema viene applicato allo scontro tra due treni, che siano passeggeri o merci, ma è possibile applicarlo in molteplici casistiche, come un’incidente stradale o aereo.
Il disastro viene calcolato usando una scala che determina il grado di distruzione: rosso dove la distruzione è stata maggiore, giallo dove è media e verde dove è minima.

scenari personalizzabili

Il sistema procedurale si basa sulle scelte fatte dal supervisore in fase di Setup dello scenario oppure dalle scelte randomiche della macchina nel caso del corsista.
L’inizializzazione per creare il proprio scenario è divisa in tre Step. Il primo Step prevede: la scelta della tipologia di disastro se frontale, tamponamento o deragliamento e la tipologia di treni e se trasportano merce pericolosa. Il secondo Step riguarda l’ambiente, quindi l’ora del giorno e la tipologia di meteo. Inoltre, in questo Step, è possibile scegliere la modalità a tempo, quindi con un limite di tempo per affrontare l’esperienza, o libera.

classifica

Per permettere alle persone di vedere la formazione non solo come un pesante obbligo ma anche come un passatempo piacevole, abbiamo inserito alcuni elementi della Gamification.
Uno di questi è la classifica o Leadboard. La classifica è semplicemente la lista dei punteggi dei singoli soccorritori, con in cima i tre migliori.
Questa semplice meccanica permette di instaurare un senso di sana sfida tra i soccorritori, spingendoli a dare il meglio di sé pur di superare l’altro in classifica. La competitività aumenta il divertimento e il grado di preparazione, in quanto si è più focalizzati e concentrati per ottenere il massimo punteggio.

potrebbero interessarti

CASE HISTORY

Fire Training

ragazzo utilizza realtà virtuale per formazione anti incendio

Fire Training:
Formazione antincendio in realtà virtuale

Fire Training è un Virtual Training in Realtà Virtuale realizzato come Demo per la nostra piattaforma di Formazione Digitale: HABILIS.

Il training è molto semplice e si divide in pochi Step:

  • Il primo Step permette all’utente di imparare ad interagire con i comandi in Realtà Virtuale.
  • Il secondo Step gli permette di poter interagire con il mondo circostante e compiere la prima azione necessaria in caso di incendio, ossia attivare l’allarme.
  • Il terzo Step, dopo essersi garantito di aver sgomberato l’area, è quello di chiamare le autorità ed avvertirle dell’incendio.
  • Il quarto Step prevede la ricerca dell’estintore e una guida su come utilizzare quest’ultimo.
  • Il quinto e ultimo Step prevede che il corsista spenga l’incendio nel modo corretto.

Questa tipologia di Training è molto utile in ambito aziendale.
Permette di poter formare comodamente e in tutta sicurezza il proprio personale, risparmiando tempo e costi di una simulazione reale.

piattaforma

habilis

RILASCIO

settembre 2019

potrebbero interessarti

CASE HISTORY

Identificare una Maxi Emergenza, in Realtà Virtuale

Collaborazione ed apertura mentale. È questo l’ingrediente segreto. Ammettiamolo, è difficile da trovare sugli scaffali e di conseguenza manca in moltissime produzioni.

Ma noi, MACACO, lo abbiamo trovato. Dove? Vi starete chiedendo, non alla Migros di sicuro ma in un ambito alquanto imprevedibile, grazie alla collaborazione di l’FCTSA.
Insieme alla Federazione Cantonale Ticinese Servizi Ambulanze, MACACO ha avuto l’opportunità di sviluppare un’esperienza di Training in Realtà Virtuale, su misura per le loro necessità sfruttando la tecnologia HP.

Con loro è iniziata un’avventura fantastica fatta di incontri ricorrenti, dove entrambe le parti hanno avuto modo di imparare qualcosa. Da questa sessione di cucina di coppia ne è uscito fuori un gustoso Training in Realtà Virtuale sul M.E.T.H.A.N.E. (Algoritmo per la gestione delle Maxi Emergenze).

Il Team di FCTSA ed il nostro Lead Programmer

Perché è nata la necessità di adottare la VR?

Ricordiamoci, prima di addentraci in questa esperienza, che i Training in Realtà Virtuale sono un supporto all’apprendimento. Non vogliono e non devono sostituire sistemi già esistenti di insegnamento.

“In generale, per effettuare un Training sulla procedura del M.E.T.H.A.N.E., abbiamo bisogno di una Location, delle comparse e tantissima immaginazione da parte dei soccorritori. Tutto questo richiede quattro mesi di preparazione, con un alto rischio di annullare il tutto per cause maggiori”

Paolo Ziella – FCTSA

Questa è la problematica che ha portato l’FCTSA a considerare l’utilizzo della Realtà Virtuale.
FCTSA voleva avere la possibilità di educare più spesso i suoi soccorritori a questa procedura, in attesa del Training sul posto.

E poi, una fervida immaginazione non è proprio innata in tutti noi.

Come: la Gamification di una procedura

Nel M.E.T.H.A.N.E. il soccorritore deve comunicare continuamente con la centrale, in modo da fornire tutte le informazioni riguardo l’incidente avvenuto.

La comunicazione verbale è un concetto difficile da riprodurre in un Training Virtuale, questo perché il riconoscimento vocale non è ancora una tecnologia perfetta.

In nostro aiuto corre la Gamification, ossia la possibilità di trasformare alcune procedure attraverso l’applicazione delle logiche di Gaming.
In questo modo l’apprendimento diventa dinamico e di conseguenza più efficace.

I Gadget, presenti all’interno dell’esperienza, sono una serie di strumenti che permettono di effettuare le varie fasi del METHANE con estrema semplicità.
Ad esempio:

L’utente ha bisogno di comunicare quali pericoli sono presenti.
L’utente in Realtà Virtuale seleziona il Gadget “Identifica Pericoli” ed attraverso un semplice pulsante seleziona i vari pericoli.
Una volta completata l’identificazione, può procedere a comunicare le informazioni alla centrale.

Fasi dell’esperienza associate ai simboli corrispondenti

Non è una procedura “Realistica”, ma lo scopo del Training è quello di facilitare la memorizzazione di una procedura.

Questa facilitazione è dovuta all’associazione di procedura-simbolo, oppure procedura-azione.
L’associazione è una tecnica che il vostro cervello utilizza molto spesso e si rivela estremamente efficace nell’apprendimento.

Come: un Training sempre diverso

La seconda richiesta era quella di avere un Training personalizzabile e sempre diverso, in poche parole procedurale.

Cosa vuol dire procedurale?

Possiamo scoprirlo analizzando gli elementi che generano una Maxi Emergenza in una stazione.

Due treni, di tipologia passeggeri, hanno varie caratteristiche fisiche, come la velocità e la massa.
I due treni passeggeri, viaggiando a una velocità X e con una massa X, si scontrano generando un disastro.

Sembra un problema di matematica, ma le caratteristiche “Treno passeggeri”, “Velocità X” e “Massa X” sono semplicemente le regole che, applicate nella simulazione, permettono di generare un disastro sempre diverso ma realistico.

Questo è il significato di procedurale, che differisce moltissimo dal termine “Randomico” che sono una serie di valori scelti casualmente e senza nessuna regola.

Scala Mercalli in azione

Tramite questo sistema è stata creata una Scala Mercalli che calcolava l’entità del disastro. Dopo aver definito, tramite una griglia, le zone maggiormente coinvolte o meno coinvolte, il sistema generava i pericoli, le persone morte, ferite e quelle illese.

In questo modo FCTSA ha la possibilità di scegliere diversi parametri e allenare ogni soccorritore con una situazione sempre diversa.

HABILIS, Piattaforma per la gestione dei Report

L’approccio all’analisi dei dati è un altro punto importante. Per tenere traccia di tutti i dati raccolti durante le sessioni di Training, come punteggio, tempi ed errori: basta accedere alla nostra Piattaforma HABILIS. Nel caso di un corso tradizionale, ovviamente viene tutto compilato in modo cartaceo e i dati non vengono aggregati, perdendosi quindi eventuali problematiche che invece tramite un sistema di reportistica è possibile evidenziare.

Grazie ad HABILIS, inoltre, possono ricevere gli aggiornamenti delle varie esperienze (In VR e non) senza dover richiedere un aggiornamento manuale.

Il risultato finale

Siamo estremamente onorati di aver accompagnato FCTSA nel mondo della Realtà Virtuale e delle sue grandi potenzialità. Questo training permette di istruire un numero maggiore di persone e formarsi in modo autonomo molto più spesso. E questo fa la differenza quando si devono salvare vite umane.

Nel video potete apprezzare il Trailer del frutto dei molti incontri e della fantastica collaborazione tra MACACO e FCTSA.

Vuoi saperne di più? Contattaci subito.

The importance of Virtual Reality in Emergency Periods

The Dramatic Global Situation

First of all, MACACO wants to congratulate with Cina, Italy in particular and all the other countries for how they have and are managing the situation at a sanitary, social and political level.

Right now, the world, with over 190’000 contagions and 7900 deaths, is facing her first serious global pandemic. Everything is on the edge of collapse, especially the Sanitary System.
We have seen in Cina and Italy that the Hospitals were not big and equipped enough to support the great number of ill people, but the bigger problem was that the Staff was not well prepared for a situation like this and also doctors and nurses get infected by the Covid-19. Moreover, the emergency sanitary staff was also not prepared and get a lot of infected members of the Green Corss in Ticino, for example.

Actual Covid-19 Global Situation

How can we improve?

Virtual Reality is a versatile technology that helps humanity in a lot of fields: entertainment, customer experience, training and so on.
Its real value in those fields is still underestimated by a lot of people, because of a lot of points we’ve talked about in “Why use a Virtual Reality Training” post.

We must learn to trust this Technology because, even a little, it can have an impact on this critical global situation in various ways:

1 – Train Medic Staff to handle people

Imagine a Junior Green Cross member that has just started his work on field. He can be extremely good on theory and practice that has been teach to him, but people have always a strange and unexpected behavior.
How he will handle a person that doesn’t respect the security distance and gets overwhelmed by anxiety?

Virtual Reality can prepare him to these kind of situations, because of the great visual fidelity that we can achieve and the generation of various AI that can simulate the behavior of a normal person.

The visual fidelity of a Korean Virtual Reality Experience

Of course, he can always fail on the Real Field, but as we learn from Intel, the results of a Virtual Reality training are overall positive on the work field.

2 – Train to the Triage System

In Ticino, we’re just adopting the Triage for emergency system and MACACO is actually making a VR Training for an important customer to train people for Triage and METHANE.

For a Traditional Triage training, you have to set a lot of dummies and move the entire Team. This results in spending a lot of time to prepare only a session of training.
With Virtual Reality, you can make a dedicated space where the Trainee can go and use the Training experience whenever they want. When they feel prepared they can attend the final traditional training.

Moreover, they can follow their improvements and pain points through the virtual training or ask the help of a supervisor to get better at the training.

MACACO’s Fire Training Dashboard

And what to do in Quarantine?

MACACO is near everyone, to all the people that are at home working or spending some free time until this crisis ends.
So we are here to suggest you some Virtual Reality experience to entertain yourself!

Three awasome VR Games to escape quarantine

  • Beat Saber (Steam, PS4 VR, Oculus Quest) : a rythmin game with light saber, to have fun with music and feel like a Jedi!
  • Vacation Simulator (Steam, Oculus Quest) : your vacation has been cancelled due to Covid-19? Why not give Vacation Simulator a try?
  • Space Pirate Trainer (Steam, Oculus Quest) : Shoot to robots and become a great Space Pirate in a very short time!

Perché puntare sui Training in VR

Al termine del progetto, Intel ha calcolato che attraverso queste procedure ridurrebbe in un
anno gli incidenti del 25%
e quindi avere un ROI in 5 anni del 300%.

Intel

La Realtà Virtuale è una tecnologia spesso sottovalutata, perché mediamente associata all’ambito videoludico.
Ma anche quando grandi aziende come Intel decidono di adottarla per migliorare la formazione dei propri dipendenti, il suo potenziale in ambito Business inizia a diventare allettante.
Prima di iniziare però, dobbiamo distruggere i luoghi comuni sulla Realtà Virtuale e poi, con dati alla mano, scoprirne i vantaggi.

1 – “La grafica non è reale e non percepisci alcuni sensi”

Per iniziare bisogna sfondare l’alto muro di chiusura mentale nei confronti di questa tecnologia.

Letteralmente


Quindi affrontiamo insieme, un punto alla volta, il più grande luogo comune che ruota attorno la Realtà Virtuale.

La nostra demo di VR Training

La grafica

In generale, per la MACACO, la grafica è di estrema importanza. Qualsiasi sia il Device che dovrà accogliere l’esperienza, la grafica sarà ottimizzata e realistica al massimo delle sue prestazioni.
Ciò che rende l’intero comparto visuale di bassa qualità, è la scarsa attenzione con la quale viene creato. La tecnologia unita alla bravura di un’Artista, permette di ottenere ogni genere di stile grafico, dal Cartoon al Realistico.

I sensi

La mente umana è facilmente manipolabile. Utilizzando alcune tecniche è possibile illuderla come un illusionista con il suo spettatore.
Grazie ad un comparto audio/visivo opportunamente studiato, è possibile far illudere la persona che stia sentendo degli odori e/o delle sensazioni di calore. Così facendo, oltre a percepire il pericolo di una situazione attraverso la vista e l’udito, l’apprendista crederà di utilizzare anche gli altri sensi.
E se questa teoria non convince, ci sono degli Hardware appositi per la riproduzione di odori e particolari sensazioni.

2 – Apprendimento migliorato

Il meccanismo dell’apprendimento

Il cono dell’apprendimento deriva da uno studio di Edgar Gale, nel quale classifica i metodi di apprendimento e ne calcola l’effettiva efficacia.
Nel grafico riportato qui sopra, vediamo che una persona ricorda: il 10% di ciò che apprende leggendo, il 20% quando ascolta e ben il 90% quando compie quella determinata azione.

Oh… Sono morto. Mi ricorderò sicuramente di quell’errore.

Apprendista dopo il Training in VR di Intel

Le conseguenze di un’azione sono ciò che la mente umana fa fatica a dimenticare. Rompere un’attrezzatura costosa, mettere in pericolo altre persone o morire, sono conseguenze che nessuno vorrebbe subire.
Ed è per questo che il Learning by Doing è il metodo di apprendimento migliore, perché le persone possono provare sulla propria pelle le conseguenze delle loro azioni.
C’è ovviamente da dire che nessun’azienda metterebbe il proprio dipendente in una situazione di reale pericolo, avendo di conseguenza sessioni di Training edulcorate.

Grazie Tyler


La persona dovrebbe avere la possibilità di sbagliare, percepire la paura altrui e vedere con i propri occhi ciò che potrebbe affrontare nella vita reale. È così che la seduta di apprendimento migliora e si ottengono risultati nettamente migliori.

3 – Risparmiare tempo e, di conseguenza, soldi

Tra il 2015 e il 2017 Intel ha dovuto sborsare almeno 1 Milione di dollari, per 25 incidenti mortali sul campo.
La maggior parte di questi incidenti, è dovuta alla dimenticanza del personale nei confronti delle procedure standard in un intervento di manutenzione.
Per non portare il proprio Business da società di informatica a pompe funebri, Intel ha deciso di adottare la Realtà Virtuale. Questa saggia scelta, non ha solo salvato la vita a più persone, ma ha anche portato degli enormi vantaggi economici ad Intel.

  • Sessioni di Training più corte ma più efficaci: Quindici minuti di Training in Realtà Virtuale, corrispondono ad un’ora e mezza di lezione tradizionale. Questo comporta una riduzione dei tempi di insegnamento e un netto aumento, per ciò che abbiamo precedentemente analizzato, dell’efficacia del training.
  • Nessun bisogno di personale aggiuntivo: Sia per effettuare il training, sia che per gestire la sala della VR, non c’è bisogno di alcun tipo di figura. Ognuno è libero di prenotare la seduta di Training e di usufruire in totale autonomia della sala dedicata.
  • Nessun bisogno di trasferte: Grazie alla Realtà Virtuale è possibile ricreare qualsiasi tipo di ambientazione o situazione, per questo non c’è il costo di spostare l’intero personale. Inoltre, con l’uso di Headset multipli, è possibile compiere sessioni di Training di gruppo e remote.
  • Nessun rischio:
    • L’apprendista non deve usare attrezzature costose per allenarsi
    • Non deve essere messa in sicurezza un’intera zona per il Training.
    • L’apprendista non rischia danni alla sua persona fisica come in un Training tradizionale.

4 – “E IL CAVO?! E IL JOYSTICK?”

La tecnologia ha fatto passi da gigante, regalandoci una schiera di Hardware per ogni esigenza.
Dal visore tradizionale con cavo collegabile ad un Backpack, al visore Standalone con tracking delle mani integrato.
Insomma, a seconda delle esigenze e del target, le possibilità sono innumerevoli.

E se le parole non ti bastano, vieni a trovarci all’Agile Center di Mendrisio. Potrai provare con i tuoi occhi la Realtà Virtuale!

Intanto noi continuiamo a lavorare per voi

Design with Odoo, la combinazione gestionale e realtà virtuale

Design with Odoo - Macaco

Il progetto demo Design with Odoo nasce dalla collaborazione tra MACACO e Gruppo Remida con lo scopo di creare un applicativo VR con l’integrazione del gestionale Odoo.

Odoo è precisamente un ERP, che ha la peculiarità di essere estremamente scalabile e integrabile con qualsiasi piattaforma. Il progetto, infatti, attinge dalle informazioni presenti nel gestionale per poter funzionare correttamente e fornire tutti servizi per fruire al meglio dell’esperienza.


L’ESPERIENZA

Design with Odoo è un software nel quale l’utente ha la possibilità di customizzare un appartamento aggiungendo mobili e set completi, il tutto in realtà virtuale.
L’esperienza è stata concepita per la piattaforma Oculus Go, ma grazie all’engine Unity 3D è stato possibile eseguire il porting anche per la piattaforma di Windows Mixed Reality.
Le operazioni che compie l’utente sono molto semplici: inizialmente si effettua una registrazione  tramite un form in realtà virtuale nel quale l’utente dovrà inserire la propria mail e il suo nominativo. Questi dati verranno inviati alla piattaforma Odoo per poi essere sfruttati in seguito.
Tramite dei popup l’utente effettuerà degli acquisti in base ai propri gusti personali e dal menu potrà visualizzare il preventivo di spesa dei suoi acquisti.

Prima dell’acquisto

Dopo l’acquisto


Al termine della personalizzazione della stanza l’utente potrà inviare, tramite i sistemi Odoo,  il preventivo direttamente alla mail con cui ha effettuato la registrazione.

BENEFIT

Il sistema da noi prodotto porta, in particolare, tre benefit:

  • Tutte le operazioni avvengono interamente da visore
  • Facile e rapido aggiornamento del software e dei prodotti in vendita
  • Scalabilità


Tutte le operazioni avvengono interamente da visore

Ogni singola azione volta alla vendita dei prodotti in VR, avviene direttamente nell’esperienza senza che l’utente possa essere distratto o debba passare dalla realtà virtuale a qualsiasi altra piattaforma, spezzando così il feeling che ha creato durante il suo utilizzo.

Facile e rapido aggiornamento del software e dei prodotti in vendita

Ogni cambiamento o aggiunta di features che vanno ad arricchire l’esperienza possono essere facilmente inserite contemporaneamente per tutte le piattaforme interessate (Oculus Go, Windows VR ecc). Tutti i prodotti in vendita sono gestiti interamente da remoto tramite il sistema Odoo con il quale è possibile applicare cambiamenti di prezzi, descrizioni e di altri parametri i quali vengono aggiornati istantaneamente.

Scalabilità

Il progetto allo stato attuale, essendo una demo, contiene al suo interno solo un appartamento, ma è possibile  inserire all’interno molteplici ambienti personalizzabili permettendo al possessore di ammortizzare la spesa iniziale di acquisto del software col tempo tramite l’aggiunta costante di nuovi ambienti.

CASI D’USO

Design with Odoo è un software pensato principalmente per il REAL ESTATE e INTERIOR DESIGN, dato che può essere impiegato come un ottimo strumento di supporto per la vendita di appartamenti o di mobilio legate ad esso

INTEGRAZIONI FUTURE

Siamo consapevoli che la realtà virtuale può creare diverse difficoltà nel suo impiego per chi si approccia per la prima volta oppure per chi non ha familiarità con le tecnologie, ma grazie all’impiego di alcuni strumenti e features è possibile abbassare il livello di difficoltà di approccio e aumentare di conseguenza la sua usabilità.
Un esempio pratico è sicuramente la difficoltà da parte dell’utente nell’utilizzo del pad, che può essere ovviata tramite l’impiego di sistemi di tracciamento delle mani con il quale l’utente ha una familiarità nettamente maggiore.
L’inserimento di informazioni o l’apertura/chiusura di menù può essere semplificata tramite l’impiego di tecnologie di riconoscimento vocale, con il quale l’utente potrà eseguire delle operazioni complesse solo con l’ausilio della sua voce.

PRESENTAZIONE DOS GROUP

Testing della realtà virtuale presso Dos Group


Grazie alla disponibilità del gruppo Dos Group del canton Ticino, è stato possibile per noi di MACACO e Gruppo Remida presentare il nostro progetto presso i loro uffici.
La presentazione ha trattato delle grandi potenzialità del gestionale Odoo per le aziende che ne fanno uso e delle ottime prestazioni che può avere in combinazione con la realtà virtuale.
Il tutto accompagnato con una dimostrazione pratica su tutte le piattaforme disponibili per dimostrare le differenze di fruizione dello stesso porodotto su device differenti, ma simili tra di loro.
Sono stati trattati anche casi d’uso reali per poter portate delle soluzioni di utilizzo nella quotidianità.
Soluzioni che ovviamente permettono di offrire un servizio migliore per l’azienda che le addotta e una maggiore resa economica nel loro impiego.