I am fading:
serious game per sensibilizzare sull'alzheimer

Il nostro Team è composto da persone provenienti dal mondo lavorativo videoludico e, per questo motivo, non perdono mai l’occasione di dedicare il loro tempo libero alla Global Game Jam.
La Global Game Jam è un evento mondiale nel quale, in 48 ore, viene chiesto agli sviluppatori di creare un videogioco partendo da una parola.

Durante la GGJ del 2020, il nostro Team ha realizzato un serious game sulla base della parola scelta in quell’anno, ossia “Riparare”.

“Amare una persona e vedere che quell’amore nei suoi occhi è andato perduto” questo malinconico pensiero ha acceso la creatività della nostra Art Director che, insieme alle cornici in un ristorante, ha avuto l’idea di creare un gioco sull’Alzheimer.

È difficile per chi non ne soffre capire cosa si provi e per questo spesso ci si scoccia di accudire o avere pazienza con le persone affette da Alzheimer. Mentre i loro ricordi si sgretolano, spesso anche l’amore intorno a loro fa altrettanto.

Ecco cosa bisogna riparare.

Il gioco ci permette di impersonificarci in un anziano, affetto da Alzheimer. Il mondo per lui è bianco, con pochi oggetti riconoscibili.
Un giorno alla TV, vede un documentario sulla Prima Guerra mondiale e qualcosa, qualcuno gli torna alla mente.

L’anziano si alza e ammira la parete dalla quale sono state tolte delle cornici e decide di essere pronto a ricordare, a riparare.
Il nostro compito sarà quello di ricostruire i ricordi dell’anziano, prima che il tempo scada e lui dimentichi del tutto.

occasione

global game jam

RILASCIO

23 gennaio 2020

VUOI PROVARLo?

scarica il gioco

Storytelling

Lo Storytelling è una delle parti fondamentali per la realizzazione di giochi incentrati sulle emozioni.
Bisogna sapere come raccontare una storia e quali scelte di sceneggiatura fare in modo da comunicare il messaggio nel modo più corretto possibile.
In “I am Fading” lo Storytelling è caratterizzato dalle Cornici e dalle fotografie in movimento al loro interno.
Ogni volta che il giocatore ricostruisce in modo corretto il ricordo, le persone e gli oggetti prendono vita e iniziano a muoversi al loro interno.  In questo modo stiamo raccontando una storia ed è, per il giocatore, la ricompensa per i suoi sforzi.

gameplay in prima persona

Il punto forte di “I am Fading” è la personificazione nel protagonista della storia.
Attraverso piccoli espedienti come la schermata che pian piano sbiadisce se non riusciamo a ricordare e le cornici che cadono se sbagliamo a ricostruire il ricordo, riusciamo a mettere il giocatore nei panni di una persona affetta di Alzheimer.

Tanti sono gli sforzi che fa una persona affetta da questa malattia per ricordare e spesso questi risultano vani.
Ecco, come ci si sente a perdere i propri ricordi e se stessi nel processo.

potrebbero interessarti

CASE HISTORY